venerdì 17 agosto 2012

Cambieresti (parte 10) Illuminazione

L’ILLUMINAZIONE
L’illuminazione domestica costituisce il 13.5% del consumo totale di energia elettrica nel settore residenziale, per un totale di più di 7 miliardi di kWh all’anno. Per produrre
un miliardo di kWh con combustibili fossili si producono fino a 800.000 tonnellate di anidride carbonica.
Al momento dell’acquisto…
valutare attentamente:
• quale ambiente è da illuminare;
• quali attività si svolgono in questo ambiente;
• per quante ore, in media, rimarrà accesa la lampada.
Per scegliere il sistema di illuminazione adeguato alle nostre esigenze è importante sapere che:
• l’efficienza luminosa è data dal rapporto tra Lumen (l’unità di misura del flusso luminoso) e Watt assorbiti;
• le tradizionali lampade ad incandescenza, nonostante la buona resa cromatica (la loro luce non sfalsa i colori) hanno scarsa efficienza luminosa (circa 12 Lumen per Watt
assorbito) e una durata media molto bassa (circa 1000 ore); inoltre, con l’invecchiamento, queste lampade perdono progressivamente efficienza luminosa a causa dell’opacizzazione dell’ampolla e del consumo del filamento.
• le lampade alogene hanno una durata di vita media di circa 2000 ore, un’efficienza luminosa superiore a quelle normali (circa 22Lumen/Watt), emettono una luce più
“bianca” mantenendo una resa cromatica ottima; e, a parità di potenza consumano meno di quelle a incandescenza standard;
• le lampade fluorescenti tubolari (cosiddetti tubi al neon) hanno un’elevata efficienza luminosa (90 Lumen/Watt), consumano l’80% in meno rispetto alle lampade a incandescenza; hanno durata di 10.000 ore; sono disponibili con diverse tonalità luminose; tuttavia presentano dei problemi di sfarfallio nel flusso luminoso;
l’accensione non è immediata; si anneriscono le estremità del tubo con l’invecchiamento; e hanno dimensioni notevoli.
• le lampade tubolari fluorescenti ad alta frequenza hanno un efficienza luminosa di circa 100 Lumen/Watt, durata di 12.000 ore, consentono un risparmio energetico
di circa il 25% rispetto alle fluorescenti tubolari normali e non presentano difetti (annerimento, sfarfallio, accensione ritardata); mantengono dimensioni notevoli
anche se più contenute rispetto a quelle tradizionali.
• le lampade fluorescenti compatte con o senza integrazione elettronica hanno il pregio di avere dimensioni molto ridotte e tonalità di luce molto simili a quelle delle lampade ad incandescenza. L’efficienza luminosa è di 40-60 Lumen/Watt, mentre la durata è di circa 10.000 ore. Alcune versioni di queste lampade possono sostituire direttamente quelle ad incandescenza (nel caso di rete a 220 volt). Il dispositivo elettronico è indicato per gli impieghi che richiedono accensione istantanea e ripetuta.
Le lampade fluorescenti compatte sono in generale adatte nelle situazioni di funzionamento prolungato e senza accensioni troppo frequenti (non superiori a 10
volte in 24 ore). Hanno un costo molto più elevato rispetto alle lampade a incandescenza normali, ma i bassi consumi rendono ammortizzabile l’investimento in
breve tempo.
Per la manutenzione e l’uso…
• la luce naturale è la migliore; è opportuno tenere in considerazione questo aspetto nella fase di scelta dell’abitazione e nella fase di arredamento;
• non necessariamente il miglioramento dell’illuminazione significa dover aumentare la potenza delle lampadine. Molto più utile è la razionalizzazione della quantità, qualità, e distribuzione delle sorgenti luminose in relazione alle reali necessità. Generalmente a livello domestico è preferibile creare una luce soffusa in tutto l’ambiente e installare fonti luminose più intense nelle zone in cui si svolgono particolari attività (es. lettura, cucina,
Caratteristiche delle lampade per uso abitativo
Tipo di Lampade Efficienza (Lumen/Watt) Durata media (ore) Resa Cromatica (indice) Tonalità °K
a incandescenza 12 1000 100 2000/3000
a incandescenza alogene 21 2000 100 3000
fluorescenti tubolari 80-120 10.000-12.000 65-95 2700/6500
fluorescenti compatte tradizionali 60 10.000 85 2700/5000
fluorescenti compatte elettroniche integrate 72 10.000 85 2700/5000
Esempio di utilizzo: 2000 ore/anno per 5 anni*
Tipo e n. lampade** Costo lampade (euro) Costo energia elettrica (euro)*** Costo totale (euro) Risparmio totale (euro)****
incandescenza 3x100 Watt 30 540 570
alogene 2x100 Watt 50 360 410 160
fluorescenti compatte tradizionali 3x25 Watt 30 135 165 405
fluorescenti compatte elettroniche 3x20 Watt 54 108 162 408
* illuminazione ambiente pari a 150 lux;
** costo lampade: incandescenza euro 1,00; alogene euro 5,00; fluorescenti compatte tradizionali euro 10,00; fluorescenti compatte elettroniche euro 18,00;
*** costo energia elettrica euro 0,18 / kWh
**** risparmio rispetto alla soluzione con lampade a incandescenza.

Ciao e alla prossima puntata
Claudio

2 commenti:

Cecilia Morlin ha detto...

ciao,
scusa l'ignoranza, ma le lampade fluorescenti compatte elettroniche integrate sono le codidette LED? o si tratta di altro tipo ancora?... nella tua apprezzata sintesi non citi se c'è o meno il problema per lo smaltimento rifiuto quando esaurite, sbaglio o si considerano rifiuto speciale?

Claudio ha detto...

Ciao
Scusa vedo solo ora il tuo commento. Le lampade fluorescenti compatte elettroniche integrate non sono le lampade a LED che in questo articolo non sono state prese in considerazione. Le fluorescenti compatte dovrebbero avere uno smaltimento a parte in quanto alcune contengono vapori di mercurio. Non ti so dire se nel nostro ciclo di rifiuti facciano un percorso a parte rispetto al secco ma temo di no.