domenica 10 giugno 2007

Idee, in ordine sparso

Lo scopo di questo blog: non so se è chiaro, ma questo blog (almeno nella mia testa) vorrebbe essere:
  • uno spazio virtuale nel quale i membri del G.A.S. hanno modo di tenersi aggiornati su quanto viene fatto e detto, considerato che è improbabile riuscire incontrarsi tutti ad ogni riunione
  • un modo per far conoscere il G.A.S a famiglie interessate a diventarne membri
  • uno strumento per la discussione/approfondimento/confronto sui temi affrontati dal G.A.S.
  • un bloc notes nel quale appuntare riferimenti (vedi apposite sezioni di links) di produttori e prodotti d'interesse
Modalità d'utilizzo del blog: allo stato attuale il gruppo promotore è abilitato a creare nuovi post, e chiunque a commentarli. Ma direi che presto tutti i membri del G.A.S. potrebbero essere abilitati a creare post (o forse meglio, apriremo un forum...)

Lo scopo del G.A.S. di Asolo: visto che il G.A.S. nasce sulla scia del lavoro fatto dai gruppi focus nell'ambito delle politiche familiari del comune, come tentativo di costituire anche e soprattutto un'occasione di aggregazione di famiglie, con tutto ciò che comporta; quindi si compreranno ovviamente beni di consumo (com'è nella natura di un G.A.S.) ma potrebbe essere anche un contesto nel quale incontrarsi per discutere e collaborare per scopi diversi dall'acquisto solidale. Qualche esempio ? ci si potrebbe organizzare per scarrozzare i nostri figli il pomeriggio quando vanno a fare attività sportive... oppure portare avanti 'iniziative civili' come chiedere all'amministrazione comunale la modulazione della tassa I.C.I. in base alla composizione del nucleo familiare (cosa che a Montebelluna hanno portato a termine ottentendo una detrazione cospicua per famiglie con figli a carico).

Indicazioni di carattere organizzativo: il gruppo promotore pensava di strutturare il G.A.S. in modo tale che per ogni prodotto ci sia:
  • un gruppo di 2 o 3 membri che si occupino di prendere contatto con i produttori, di farsi un'idea di dove e come acquitare i prodotti, di relazionare agli altri membri del G.A.S. su ciò che ha hanno fatto e di gestire e coordinare gli acquisti del prodotto (orari, pagamenti, etc.)
  • un referente, cioè una persona all'interno del gruppo descritto al punto precedente a cui fare riferimento per l'acquisto del prodotto
Dal punto di vista statutario, per ora il G.A.S. potrebbe essere un semplice gruppo informale (quindi nessun statuto). In seguito potrebbe costituirsi come associazione, cosa che comporta alcuni adempimenti ma anche alcuni vantaggi.

Approccio alla partecipazione al G.A.S.: l'idea che il gruppo promotore si è fatto osservando l'esperienza di altri G.A.S. è che condizione necessaria affinchè 'la cosa' stia in piedi è che ci sia collaborazione tra i membri, cioè che più aderenti possibile si facciano carico di qualche compito da svolgere, chi più, chi meno, a seconda delle proprie possibilità; in pratica, il G.A.S. non è un negozio (vedi Botteghe del Mondo) ma vive della collaborazione attiva e del contributo fattivo dei propri membri.

Ovviamente, tutto emendabile, discutibile, da verificare...

1 commento:

Claudio ha detto...

Caro Andrea
Direi che hai fatto un lavoro eccezzionale.
Appena ho un attimo nei prossimi giorni ti invio un post con un pò di contenuto.
Ciao a tutti Claudio